Tag

, , , , , , ,

Questo slideshow richiede JavaScript.

A Londra si concentrano e si affollano le cucine del mondo.

Si cucina a tutte le ore. Si trova un posto a tavola in ogni momento della giornata. La porta di un ristorante è sempre aperta. In un pomeriggio di un giorno qualunque, quando da noi si pensa di prendere un caffè per spezzare la monotonia del lavoro, a Londra si possono trovare persone che pranzano con le pietanze più varie … un pranzo in ritardo … una cena in anticipo … uno spuntino prima del teatro.
Gli odori si alternano nella stessa strada.
E allora si può e si deve solo provare. Cucina cinese, spagnola, libanese, francese, italiana, greca e naturalmente inglese. E sì, perché non può mancare l’esperienza del pub.

lavagna pub

“La vita  è migliore mentre stai mangiando un pie” è scritto sulla lavagna del Blackbird pub, a Earl’s Court.
Una frase che riassume anche l’orgoglio inglese. La cucina nazionale non ha grande varietà di pietanze ma ci sono dei veri e propri cavalli di battaglia. Il fish and chips è un’istituzione. Il pie ripieno di carne o di frutti di mare, accompagnato da patate, insalata e piselli, non può mancare nella lista dei cibi da provare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E poi è la volta delle cucine “altre”, le cucine esotiche.

Provate la catena Comptoir Libanais. La cucina del medioriente dialoga con quella occidentale. Si mangia informalmente e spesso su tavoli comuni. Tra una portata e l’altra ci si può guardare intorno. Appesi ovunque ci sono libri, borse, tuniche, ingredienti originali da acquistare!
Sul sito della catena libanese trovate anche alcune ricette.
Non mancano i locali che possiamo trovare anche a casa nostra come Le Pain Quotidien. Qui trionfa il biologico però. Birra e vini “organic”. Zuppe di verdure. Insalate. Frittate gustose e morbide con ingredienti biologici. Semplici tartine con pesce e verdure.
Un po’ di paella a La Tasca.
Un po’ di tzatziki , dolmades o moussaka al Greek Affair.
Curry in uno dei ristoranti Masala Zone. O zuppe, ravioli e verdure al vapore in uno dei numerosi locali cinesi a Londra.
E per finire un suggerimento. Provate a sedervi in una Orangerie in un parco cittadino.
Una per tutti: l’Orangerie di Kensington Gardens. La location è suggestiva. Edifici che ci riportano ai secoli passati in cui nobili in crinolina decidevano le sorti dei popoli, complottavano per il potere o passeggiavano nei giardini rigogliosi. Qui nell’Orangerie,in un’atmosfera di altri tempi, si può mangiare a pranzo o si può passare un po’ di tempo guardandosi intorno e sorseggiando un tè con scones e sandwich al cetriolo.

Annunci